Questo sito utilizza i cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo il banner si accetta l'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni clicca qui.
COOKIE POLICY

Il sito web “caffeverri.it” della società Distribuzione Generi Coloniali srl, con sede legale in Borgosesia, via Montrigone n. 121, titolare ex art. 28 D.lgs. 196/2003 del trattamento dei Suoi dati personali La rimanda alla presente Policy sui Cookies.

La policy sui cookies (“Cookies Privacy Policy”) costituisce ulteriore specificazione della Privacy Policy e ha quale finalità di descrivere le varie tipologie di cookies oltre alle tecnologie usate sul sito web della Distribuzione Generi Coloniali srl, “caffeverri.it” per descrivere le modalità e le condizioni di utilizzo degli stessi.

Il presente documento contiene le seguenti informazioni:
  1. Cosa sono i cookies.
  2. I cookies tecnici.
  3. Cookies di terze parti.
  4. Privacy e sicurezza sui cookies.
  5. Come disabilitare i cookies.
  6. Cookies sul sito “caffeverri.it”


1.Cosa sono i cookies

I cookies sono dei piccoli file di testo che i siti visitati dall’utente inviano al browser. Essi vengono memorizzati in una cartella mentre l’utente sta visitando un sito per poi essere ritrasmesso allo stesso sito durante le visite successive.
Lo scopo è quello di migliorare la navigazione dato che il protocollo http è stateless e non ricorda l’utente autenticato che sfoglia le pagine. I cookies infatti permettono di salvare le preferenze utente già inserite (username, password ecc) e tracciare i gusti dell’utente permettendo di gestire al meglio iniziative di marketing mirate e l’erogazione di servizi come newsletter, dem.
Il blocco o la rimozione di essi dalla cache del browser, potrebbe dunque causare una incompleta fruizione dei servizi offerti dall’applicativo web.


2.Cookies tecnici - profilazione - analitytics

I cookies tecnici servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.
Sono quelli che hanno il fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica , o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio (cfr. art. 122, comma 1, del Codice sul Trattamento dei dati personali).
Si dividono in cookies di sessione e persistenti.
I cookies di sessione sono cookies temporanei il cui funzionamento è limitato alla durata della sessione d’uso dell’utente. Alla chiusura del browser, scadono. Essi identificano chi accede e ricordano le sue preferenze (es. il carrello di un sito di e-commerce).
I cookies persistenti permettono invece di ricordare i dati e le impostazioni utente per una successiva consultazione più rapida. Rimangono attivi anche dopo la chiusura del browser rendendo possibili diverse funzionalità del sito (autenticazione, selezione lingua, selezione tema, preferenze del menu ecc).
I cookies di profilazione vengono utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookies possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione on line.
Per l’installazione dei cookies tecnici non è richiesto il consenso degli utenti ma è necessario dare l’informativa (Art. 13 del Codice della Privacy). I cookies di profilazione, invece, possono essere stati installati sul terminale dell’utente solo se questi abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con una modalità semplificata impostata su due livelli.
Nel momento in cui l’utente accede a un sito web (sulla home page o su qualunque altra pagina), deve immediatamente comparire un banner comprendente una informativa “breve”, la richiesta di consenso all’uso dei cookies e un link per accedere a una informativa più “estesa”. In questa pagina, l’utente potrà reperire maggiori e più dettagliate informazioni sui cookies e scegliere quali specifici cookies autorizzare.
I cookies analytics non sono propriamente dei cookies tecnici. Il Garante (cfr. Provvedimento dell’otto maggio 2014) ha precisato che possono essere assimilati ai cookies tecnici solo se utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookies analitics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookies tecnici.


3.Cookies di terze parti

I cookies di terze parti sono quelli impostati da un sito diverso da quello nel quale l’utente sta navigando. Sono utilizzati, per esempio, dal sito che per primo il visitatore ha scelto e che contiene annunci provenienti da un altro server o sito web.
Tutti questi cookies possono essere rimossi direttamente dalle impostazioni browser o mediante appositi programmi oppure bloccarne la creazione. In quest’ultimo caso alcuni servizi del sito potrebbero non funzionare come previsto e potrebbe non essere possibile accedere.


4.Privacy e sicurezza sui cookies

I cookies non sono virus di conseguenza non possono diffondersi in altre reti per essere replicati di nuovo; ciò nonostante possono essere ugualmente utilizzati per scopi potenzialmente illegittimi.
Dal momento che tramite essi vengono memorizzate informazioni sulle preferenze e la storia delle azioni di un utente, i cookies possono essere utilizzati per agire come una forma di spyware. Molti prodotti anti-spyware sono ben consapevoli di questo problema e segnalano i cookies come possibili minacce.


5.Come disabilitare i cookies

La maggior parte dei browser accettano i cookies automaticamente ma è comunque possibile scegliere di non accettarli.
Se non si vuole che il terminale riceva e memorizzi i cookies è possibile modificare le opzioni di sicurezza del browser ma ciò potrebbe influenzare negativamente la permanenza sul sito e la sua fruizione.

Istruzioni su come modificare le impostazioni dei cookies nei quattro browser più diffusi.
Microsoft Internet Explorer: cliccare l’icona “Strumenti” nell’angolo in alto a destra e selezionare “Opzioni internet”. Nella finestra pop up selezionare “Privacy”. Qui si potrà regolare le impostazioni dei vari cookies.
Google Chrome: cliccare il pulsante nell’angolo in alto a destra e selezionare “Impostazioni”. Selezionare poi “Mostra impostazioni avanzate” e cambiare le impostazioni della “Privacy”.
Mozilla Firefox: dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare “Opzioni”. Nella finestra di pop up selezionare “Privacy”. Qui sarà possibile regolare le impostazioni dei cookies.
Safari: dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare “Preferenze”. Selezionare “Privacy” e qui sarà possibile regolare le impostazioni dei cookies.

Per disabilitare i cookies analitici e per impedire a Google Analitics di raccogliere dati sulla navigazione, è possibile scaricare il componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Per quanto riguarda i Flash Cookies, Adobe non fornisce direttamente uno strumento per personalizzare le impostazioni di Flash Player connesse alla gestione di essi. Per provvedere a una regolazione occorre accedere a una qualsiasi pagina web contenente la creatività realizzata, fare click con il tasto destro del mouse, scegliere l’opzione “Impostazione Globali”, cliccare sul link “Pannello Impostazioni generali della Privacy”. In alternativa è possibile visitare direttamente la pagina del sito web Macromedia.

Ulteriori informazioni riguardo ai cookies e a come gestire o disabilitare quelli di terze parti o di marketing/retargeting al sito web “Youronlinechoices.com”.


6.Cookies sul sito “caffeverri.it”

il sito caffeverri.it NON utilizza cookies di profilazione, vengono utilizzati solo cookies tecnici per tenere traccia del consenso sull'utilizzo dei cookie e cookie di terze parti per monitorare tramite google analytics le statistiche del sito.

Google Analytics

Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito caffeverri.it (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori di Caffè Verri riguardanti le attività sul sito web stesso. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.
Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato:
https://www.google.it/policies/privacy/partners/
L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato:
https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

HOME STORIA
L'AZIENDA LE 5 M
DIFFUSIONE NEWS
PRODOTTI CONTATTI

Scarica in versione pdf
Andrea Verri, giovane pavese proveniente da una famiglia di apicoltori, rientra dal servizio militare e, nel 1929, rileva in Piemonte, a Borgosesia (cittadina della Valsesia in provincia di Vercelli) una storica drogheria del 1800.
Nella sua bottega Andrea vende anche il caffè che, crudo, viene tostato dai clienti direttamente nelle proprie case.
L’anno della svolta. Verri è intraprendente e decide di non limitarsi alla sola vendita del caffè. Nello spazio esterno della sua attività allestisce una tostatrice alimentata a legna e realizzata in maniera completamente artigianale. Qui inizia a tostare i caffè più pregiati e ricercati.
L’aroma si diffonde per tutte le vie intorno alla drogheria che, nel 1931, diventa a tutti gli effetti una vera torrefazione, tra le prime a nascere in Italia.
La torrefazione cresce e, verso la metà del secolo scorso, il suo fondatore prende una decisione: abbandonare la vendita al dettaglio per concentrarsi su quella all’ingrosso. La sua competenza nel settore, la sua conoscenza del prodotto e la sua passione per il caffè sono sempre più apprezzati.
Andrea è un vero intenditore, stimato dai più importanti importatori di caffè. Aumentano i consumatori che vogliono Caffè Verri e Andrea li raggiunge.
In sella alla sua bicicletta percorre le ripide strade della verde valle alpina per raccogliere i sempre più numerosi ordini per poi consegnare il caffè tostato a bordo di un carro trainato da cavalli.
Alla prematura scomparsa di Andrea, negli anni Sessanta, subentra il figlio Giancarlo che, abbandonati gli studi di medicina per seguire in prima persona l’attività di famiglia, prosegue e consolida il percorso intrapreso dal padre.
Si rafforza la sinergia con la famiglia Mercandelli, allora titolare dell’azienda produttrice delle macchine da caffè Victoria Arduino, vero simbolo internazionale non solo del caffè ma dello stile italiano, utilizzate nei locali più famosi e rinomati del mondo. La collaborazione con la famiglia Mercandelli si traduce in un decisa espansione del mercato: Caffè Verri supera i confini del Piemonte per arrivare in Lombardia e nelle altre regioni confinanti.
Nel 1966 Caffè Verri può vantare di essere la torrefazione con la licenza numero 1 di tutta la provincia di Vercelli.
Un primato che non fa dormire sugli allori.
La sempre più stretta cooperazione con la famiglia Mercandelli porta Caffè Verri a strutturarsi a livello commerciale in maniera ancora più articolata, fornendo ai clienti un supporto tecnico tempestivo e professionale.
La partnership tra la famiglia Verri e la famiglia Mercandelli è sempre più rafforzata e le dimensioni di Caffè Verri sono in continua espansione richiedendo, quindi, una completa ristrutturazione dell’azienda per permetterle di soddisfare le richieste di un numero di clienti in costante aumento.
Caffè Verri diventa D.G.C.- Distribuzione di Generi Coloniali, titolare del marchio Caffè Verri. Un cambio di passo voluto per essere sempre più competitivi sui mercati rispettando i valori che contraddistinguono l’azienda sin dalla sua nascita: qualità assoluta del prodotto, tempestività di evasione degli ordini e un professionale servizio di assistenza.
Inizia il nuovo millennio e D.G.C. compie il grande salto.
Grazie a una rete commerciale sempre più capillare e alla crescente domanda da parte dei mercati stranieri di prodotti food&beverage che rappresentino l’eccellenza del made in Italy, inizia l’espansione nei Paesi esteri, anche fuori dai confini europei.
D. G. C., oltre che con il marchio Caffè Verri, esporta il proprio caffè anche con brand dedicati a specifici mercati come MaCafè, Caffe Milano, Harly Caffè e Caffè D’Angelo. La sfida offerta dal mercato internazionale risulta sempre più avvincente ed interessante per D.G.C. che ad oggi si propone in modo innovativo ed aggressivo nei nuovi mercati emergenti come Polonia, Cina, Malesia e Giappone.
La società apre al mondo del vending diventando socia di Vamm S.r.L., azienda di Borgosesia specializzata nella commercializzazione e installazione di macchine automatiche per la distribuzione del caffè.
Oggi e il futuro
D.G.C. prosegue nella mission di mettere la qualità al primo posto ed è pronta ad affrontare le nuove sfide del mercato mantenendosi fedele ai propri valori, riconosciuti da una crescente customer satisfaction di clienti fidelizzati.
Il futuro è all’insegna anche dello sviluppo internazionale grazie a un progetto di ampio respiro che prevede l’apertura di “case del caffè” nelle più importanti città europee dove i consumatori potranno gustare le miscele prodotte dall’azienda. L’obiettivo? Crescere step by step, mantenendosi fedeli a una dimensione dove protagonisti non sono i numeri ma la passione per il proprio lavoro e l’orgoglio di essere testimonial dello stile e del gusto italiani.